ANFFAS Desenzano, Brescia e Valle Camonica vi invitano all’incontro “Un’altra visione: Narrare la disabilità attraverso la fotografia”:

Da qualche anno si è sviluppato un forte dibattito su come sia più corretto parlare delle persone con disabilità e della disabilità stessa in generale.

Siamo sempre più consapevoli di quanto le parole possano essere, anche involontariamente, pericolose, creando narrazioni distorte, se non svilenti e negative anche quando lo scopo non era questo. Al contrario, se usate bene, favoriscono un corretto approccio culturale.

Ma a questo punto diventa fondamentale anche interrogarsi sul ruolo della fotografia sempre più presente nel “sociale”. Se la parola ha un peso enorme, la fotografia, con la sua straordinaria potenza evocativa e capacità di fissare per lunghissimo tempo il suo messaggio nella nostra memoria, può talvolta averlo ancora più grande.

Alcuni grandi rischi sono evidenti, dal giocare sull’approccio pietistico, a quello di enfatizzare in modo esagerato ed inutile la disabilità e la sofferenza, o, al contrario, di voler ingenuamente dare un’immagine di esagerato buonismo e di perenne spensieratezza spostando il focus dal fatto che prima di tutto le persone con disabilità sono appunto “persone” e in quanto tali non incasellabili in categorie rigide e avulse dalla realtà, ma normalmente diverse una dall’altra e a sua volta ognuna fatta di mille sfumature.

Di questo e molto altro parleremo, con l’aiuto del giornalista e scrittore Massimo Tedeschi, con il pluripremiato fotografo Fausto Podavini e con il grande giornalista esperto di fotografia nei suoi molteplici aspetti Michele Smargiassi.

Posti limitati: per iscrizioni telefonate alla 0309111955

APPROFONDIMENTO

L’incontro si inserisce nell’evento più generale organizzato dalle tre ANFFAS Bresciane in occasione del 3 dicembre, giornata internazionale delle persone con disabilità